Lettere
Manlio Monti nella storia di Ravenna Vedi a schermo intero

Manlio Monti nella storia di Ravenna

Fra i ravennati del post-fascismo, Manlio Monti fu decisamente il più realista e colui che maggiormente di altri ebbe sempre e subito coscienza dei problemi della sua città, in un Paese che in parte aveva una diversa storia e una diversa cultura, e seppe degnamente interpretare il suo non facile ruolo di sindacalista "prestato" e di dirigente politico del Pri.

Maggiori dettagli

ISBN 9788889900499

100 Articoli disponibili

25,00 €

Seppe anche rimediare all'insufficienza culturale del territorio. Egli intendeva impegnarsi a costruire una città modello che fosse di esempio per tutto il Paese. A lui non mancò certamente lucidità d'esposizione e chiarezza quasi avveniristica nel prevedere gli sviluppi delle intricate situazioni socio-politiche. Ma morì all'età di 43 anni!


Autori:
  • Gianni Celletti
Formato:
  • cm 16,5x24
Pagine:
  • 160
Peso: Kg 0,360